Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Black Net

Whitney Houston

Ascolta l'audio
Un'artista da Guinness dei primati, la più premiata e popolare al mondo, che ha dominato la scena della musica pop americana dal 1980 al 1990 con circa 55 milioni di dischi venduti

Whitney Elizabeth Houston è stata l’unica artista ad avere il soprannome "The Voice", che fu in campo maschile di Frank Sinatra, per la potenza della sua voce, anche se fu sempre e semplicemente affezionatissima al suo nomignolo d’infanzia Nippy, datole dalla mamma. Nel suo libro, Cissy Houston, ricorda la figlia come una talento vivace e una persona generosa, che iniziò la sua carriera a nove anni, proprio per seguirla nei locali notturni dove, nonostante la giovanissima età, era già dotata di una voce celestiale, riuscendo ad esibirsi con grandissima personalità: un chiaro segno sul patrimonio musicale che ci avrebbe regalato negli anni a seguire.  

L’apporto della mamma, che era a sua volta una cantante di un gruppo soul (che ebbe anche l'onore di lavorare con Elvis Presley e Aretha Franklin), servì moltissimo a Whitney per raggiungere il successo da solista.  

Decisivo l’incontro in una discoteca, quando aveva 19 anni, con Clive Davis di Arista Records.  

Whitney, nasce il 9 agosto 1963. E' l’America degli anni ’60, raccontata da immagini di repertorio, protagonisti gli afroamericani e la loro consapevolezza sociale di sapere “bene cosa significhi essere neri”, dirà poi la stessa cantante raccontando le proprie origini, in una famiglia profondamente credente e matriarcale: ma nonostante la Houston fu autentica apripista di un filone oggi radicato e svettante nelle classifiche della musica mondiale, quello delle stelle nere prestate al pop, questo fu invece motivo di condanna per Whitney, perché a lungo accusata dai “fratelli neri”, con conseguenze sulla sua persona che l’hanno condotta sul confine del baratro, di essere una traditrice, perché non rappresentava il R&B.  

Nell’89, soltanto pochi anni dall’inizio della sua carriera, Whitney era così devastata dalla questione da insistere con la sua casa discografica per cantare della “black music”.

Chi l’aveva plasmata e creata, ma non fatta sentire se stessa, non accettò però di virare una carriera il cui album di esordio contava 25 milioni di copie vendute nel mondo, e che la portò ad esser definita dal Guinnes dei Primati, e come“l’artista più amata e famosa di tutti i tempi”.  

Il senso della spiritualità, fu supporto e condanna per Whitney Houston, come racconta lei stessa in alcuni stralci: era consapevole di essere stata dotata da Dio di un talento sublime ma, al tempo stesso, di patire di una fragilità umana, fin al punto di fare uso e poi abuso di droghe, per annientare così, un successo che era divenuto a dir poco planetario.  

L’unione con l’artista e cantante Bobby Brown, che non risultò mai la persona giusta al suo fianco, fece poi tutto il resto, perché fu la causa definitiva del suo crollo emotivo, che la portò a non esser più quella persona dotata di grande modestia e fine intelligenza.  

In campo cinematografico Whitney Houston è celebre per la sua partecipazione al fianco di Kevin Costner nel film "Bodyguard" del 1992. Tra i suoi più grandi successi ci sono "I wanna dance with somebody" (brano di esordio), "I will always love you", "How will I know" e "Saving all my love for you". Whitney Houston muore all'età di 48 anni, il giorno 11 febbraio 2012.  

Le sue canzoni hanno avuto il potere di essere non solo colonne sonore di moltissime pellicole cinematografiche di successo, ma anche la colonna sonora di alcuni momenti della nostra vita.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Diana Ross

Diana Ross

23/04/2018

Black Net è orgogliosa di presentarvi i personaggi che più rappresentano la Black Music

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Micheal Jackson

Micheal Jackson

03/04/2018

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Stephanie Natalie Maria Cole

Stephanie Natalie Maria Cole

12/04/2018

Black Net è orgogliosa di presentarvi i personaggi che più rappresentano la Black Music

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Al Jarreau

Al Jarreau

19/04/2018

Black Net è orgogliosa di presentarvi i personaggi che più rappresentano la Black Music

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Canali Overview

Nessun risultato per