Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Mondo

Iran, la rivolta dei diseredati

Ascolta l'audio
Chi protesta in Iran e chi scende in strada cosa vuole? Cosa cè dietro le manifestazioni e come il governo e il mondo esterno hanno reagito?

Capannelli di persone sparse in tutto il paese e non più manifestazioni oceaniche della colta medio-borghesia, come avvenne invece nelle proteste dell’Onda Verde del 2009 contro Mahmoud Ahmadinejad. Oggi a scendere in piazza in Iran sono soprattutto persone arrabbiate, che non riescono più a portare il pane in tavola. Il paese sta attraversando unaforte polarizzazione economica: solo nell’ultima settimana il cambio di 1 euro è passato da 40.000 a 54.000 toman. Ilgoverno di Rohani, fortemente indebolito ancora prima delle proteste, aveva deciso per la prima volta di pubblicare il bilancio, sperando con questa “operazione trasparenza” di trovare un consenso dal basso. Molti finanziamenti della Repubblica Islamica finiscono infatti nelle tasche di fondazioni religiose e organismi parastatali esteri legati ai Pasdaran, i “guardiani-guardie della rivoluzione”: Rohani voleva attaccare proprio quell’ala più radicale e conservatrice, che oggi invece, rischia di strumentalizzare le manifestazioni per spodestare l’attuale presidente. Al di là della “testa”, a detta di molti analisti, se la Repubblica Islamica vorrà sopravvivere, dovrà attuare delle riforme.

Lunedì 8 gennaio Luigi Spinola ne parlerà con Annalisa Perteghella, ricercatrice Ispi esperta d’Iran appena rientrata da Teheran e con Linda Dorigo, fotogiornalista esperta di Medio Oriente, autrice insieme ad Andrea Milluzzi del libro sui Cristiani d'Oriente "Rifugio - Christians of the Middle East", pubblicato dalla casa editrice olandese Schilt Publishing (2015) e al momento sta lavorando a un progetto a lungo termine sulle comunità curde in Medio Oriente. 

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta La città ideale di MBS

La città ideale di MBS

18/01/2019

NEOM: luci e ombre di una città da 500 miliardi di dollari

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Dove scorre il fiume della protesta

Dove scorre il fiume della protesta

17/01/2019

Radio3 Mondo Con Luigi Spinola

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Brexit - Dexit

Brexit - Dexit

16/01/2019

La devastante sconfitta di Theresa May sulla Brexit, l'incertezza sul futuro della Gran Bretagna e le reazioni di Bruxelles e Berlino.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta La Polonia sotto shock

La Polonia sotto shock

15/01/2019

Una puntata dedicata a Adamowicz, il sindaco progressista di Danzica accoltellato ieri da un giovane mentre stava partecipando a una manifestazione di beneficenza, e all'anniversario della morte dello studente ceco Jan Palach il 16 gennaio 1969

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per