Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Piazza Verdi

14 ottobre 2017 "Zone di conforto"

14 ottobre 2017
Ascolta l'audio

La zona di conforto (in inglese comfort zone) è una sorta di “nido” che racchiude tutto ciò che è per noi certo, comodo, conosciuto. La definizione viene dalla Psicologia Comportamentale che definisce la comfort zone come: “La condizione mentale in cui la persona agisce in uno stato di assenza di ansietà, con un livello di prestazioni costante e senza percepire un senso di rischio” (Alasdair A. K. White “Teoria della comfort zone”). Costruiamo decine di zone di conforto (in famiglia, sul lavoro, nelle relazioni interpersonali) i cui spazi sono conosciuti, ordinati e non c’è la possibilità di inciampare in un doloroso fallimento. Ma restare troppo nella comfort zone può diventare una trappola… ecco perché oggi cerchiamo di entrare ed uscire dalle “Zone di confort”.

 

Vincitore di numerosi premi in Italia e all’estero, il pianista Emanuele Torquati si distingue per la passione nei confronti della musica contemporanea che lo ha portato ad interpretare in prima esecuzione svariate opere cameristiche e per pianoforte solo e a lavorare intensamente con compositori di primo piano, quali: Salvatore Sciarrino, Sylvano Bussotti, Wolfgang Rihm, Kaija Saariaho, Beat Furrer, Jonathan Harvey, Thomas Larcher, Brett Dean, Magnus Lindberg e Peter Ablinger. Oggi è nostro ospite per presentarci dal vivo alcuni estratti della sua recente produzione discografica dedicata all’integrale opera pianistica di Charles Griffes.


Pedigree
è la storia di un giovane uomo, della sua famiglia con due madri, del padre donatore e dei suoi cinque fratelli di sperma sparsi per il mondo.
Pedigree racconta le difficoltà di una nuova generazione alle prese con genitori biologici e genitori di fatto, con nuove problematiche di identità e di coscienza.
Pedigree riflette sulle prospettive di determinate scelte, dei diritti, dei desideri, delle aspettative di una generazione in provetta alla ricerca di nuove radici e alle prese con nuove paure. Un lavoro che è allo stesso tempo un pugno allo stomaco e una carezza, dotato di una scrittura che scivola leggera ma si attorciglia alle budella, carico di umanità. Pedigree racconta di come le nostre dita corrano veloci su schermi e tastiere ma le nostre menti e i nostri costumi siano impregnati di quell'odore di naftalina che abbiamo ancora nel naso. Con Enrico Castellani oggi presenteremo Pedigree il nuovo spettacolo di Babilonia Teatri e avremo anche la possibilità di ascoltare un brano da Paradiso lo spettacolo che chiude la loro personale trilogia dantesca: Inferno (2015), Purgatorio (2016), Paradiso (2017) e che sarà in scena a Roma il prossimo novembre.

 

Due musicisti argentini, uno Burgos originario di Buenos Aires ma Cordobes di adozione da più di trent'anni, l'altro, Buschini, Cordobes di nascita ma trapiantato in Italia da più di un quarto di secolo, si ritrovano sul lago d'Orta in Italia, dove in fuga dalle rispettive “confort zone” ne trovano una nuova valida per entrambi con l'occasione di concretizzare le tante ipotesi di collaborazione che si erano promessi nel corso degli anni. Nasce così il loro primo progetto discografico dal titolo Entreverados. Il risultato è una musica che arriva diretta al cuore, di ascolto semplice, intimo, melancolico, ispirato e rispettoso della tradizione, con un tocco molto personale, ricco di struggente espressività e modernità stilistica, meritevole di un attento ascolto. Un vero e sincero omaggio alla loro terra d’origine che oggi ci offrono dal vivo nel nostro auditorium.

 

Paola Piacenza ci porta al cinema con 120 Bpm regia di Robin Campillo.


In un epoca in cui anche l’arte diventa merce, la soluzione può essere la prostituzione dell’artista? come si può andare avanti in un percorso artistico reinventandosi ma mantenendo una propria identità? L’analisi del testo di una canzone, tesa allo svelamento del significato recondito del brano, diventa il pretesto per una lenta immersione negli abissi, alla ricerca del nero che è sempre nascosto dentro un involucro colorato; e del punto di contatto tra quel nero e questo attuale che ci sommerge. Tropicana è il succo di frutta numero uno al mondo, leader di mercato negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna.
Tropicana è un brano del Gruppo Italiano. Ma di che cosa parla veramente questa canzone? Tropicana è un progetto di Frigoproduzioni, giovane e brillante compagnia milanese, composta da Francesco Alberici, Claudia Marsicano e Daniele Turconi, già vincitori con il loro precedente e acclamatissimo spettacolo SocialMente, del premio Teatrale Borsa Pancirolli e oggi nostri ospiti insieme a Salvatore Aronica.

 

Prima Luz è un viaggio attraverso un universo sonoro immediato e originale, una musica capace di rasserenare e di incantare con magia. Le otto composizioni originali sono piccoli racconti che trasportano l’ascoltatore in paesaggi ben caratterizzati e lo guidano in una sorta di narrazione. L’ascoltatore si ritrova immerso in molteplici ambientazioni, a volte ordinate e luminose, a volte intime o spigolose, senza però mai perdere di spontaneità. Prima Luz è il disco d’esordio del pianista Antonio Vivenzio e del batterista Alberto Pederneschi, duo che ha sviluppato la sua poetica sul continuo dialogo tra le sonorità del piano e quelle della batteria. Oggi a chiudere la nostra “Confort Zone”.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Terza parte

Terza parte

23/10/2021

"Sono grato a tutte quelle persone che mi hanno detto di no…"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Seconda parte

Seconda parte

23/10/2021

"Sono grato a tutte quelle persone che mi hanno detto di no…"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta "Sono grato a tutte quelle persone che mi hanno detto di no…"

"Sono grato a tutte quelle persone che mi hanno detto di no…"

23/10/2021

"Sono grato a tutte quelle persone che mi hanno detto di no. È grazie a loro se sono quel che sono" (Albert Einstein)

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Terza parte

Terza parte

09/10/2021

"E' quel mare che ho dentro…"

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per