Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Wikiradio

Lomicidio di Giuseppe Fava - Wikiradio del 5/01/2017

Ascolta l'audio
raccontato da Lirio Abbate
La sera del 5 gennaio 1984 a Catania il  direttore del mensile I Siciliani  Giuseppe Fava viene ucciso da un killer della mafia

con Lirio Abbate


Repertorio


- notizia dell'omicidio di Giuseppe Fava TG1 edizione della notte del 5 gennaio 1984 - Archivi Rai

- due frammenti dal programma I Siciliani di Giuseppe Fava e Vittorio Sindoni trasmesso e prodotto dalla dalla RAI il  25/08 /80 - Archivi Rai

- lettura dell'articolo di Fava "Lo spirito di un giornale" apparso l'11 ottobre 1981 sul Giornale del Sud -  La storia siamo noi del 14/01/2009 Archivi Rai

- tre frammenti dall'ultima intervista a Giuseppe Fava  dal programma di Enzo Biagi Film Story del 28 dicembre 1983 - You Tube 

- Frammento di un'intervista di Pippo Fava rilasciata a Puccio Corona e introdotta da Angele Buttiglione - Tg1 del 1982 - Archivi Rai

- un breve discorso di Giuseppe Fava agli studenti dell'Università di Catania

- 2 frammenti da un incontro pubblico tenutosi a Palazzolo Acreide nell'aprile 1983

- Amo Catania,  frammento da  Un anno. Scritti per la rivista «I Siciliani» di Giuseppe Fava -  La storia siamo noi del 14/01/2009 Archivi Rai







Lirio Abbate. Inizia nel 1990 collaborando con il Giornale di Sicilia scrivendo di cronaca Nera e Giudiziaria. Dal 1997 è alla redazione palermitana dell'ANSA dove arriverà fino alla qualifica di capo servizio aggiunto, e dove le sue notizie si concentrano principalmente su mafia e criminalità organizzata. È stato l'unico giornalista presente sul luogo al momento della cattura del capomafia Bernardo Provenzano nel 2006. Per più di dieci anni è stato anche il corrispondente dalla Sicilia de La Stampa. Dal 2009 è inviato de L'Espresso. E da gennaio 2016 è capo redattore responsabile della sezione "Inchieste".
Dalla cronaca giudiziaria è passato al giornalismo investigativo.
Per l'attività svolta ha ricevuto minacce di morte a cominciare dal settembre 2007 quando i poliziotti che si occupano della sua protezione sventano un attentato preparato davanti alla sua abitazione a Palermo. Nell'ottobre dello stesso anno il boss stragista Leoluca Bagarella, durante l'udienza di un processo lancia ad Abbate un proclama intimidatorio per notizie che il giornalista ha scritto sull'ANSA e per questo l'agenzia lo trasferisce da Palermo a Roma. Per questi fatti ha ricevuto solidarietà anche dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che lo ha ricevuto al Quirinale
Autore di note inchieste giornalistiche, ha ricevuto diversi premi. Nel 2012 con un'inchiesta giornalistica su l'Espresso ha svelato, due anni prima dell'azione giudiziaria, la presenza a Roma di intrecci che sarebbero stati oggetto dell'inchiesta giudiziaria detta "Mafia Capitale" con "i quattro Re di Roma], svelando per primo il potere del clan di Massimo Carminati che per questo motivo inizierà a minacciarlo[13] come emerge dalle intercettazioni effettuate dai carabinieri del Ros.
Ha ideato e curato per l'Espresso la piattaforma protetta Eleaks per raccogliere testimonianze di whistleblower sulle torture e le violazioni dei diritti umani, per chiedere giustizia per Giulio Regeni e per tutte le vittime come lui in Egitto.
Pubblica diverse inchieste su corruzione, malaffare, mafie e sul business per la vendita di vaccini che coinvolge aziende internazionali.
L'organizzazione internazionale Reporter senza frontiere nel 2014 lo ha inserito nella "top dei 100 eroi dell'informazione nel mondo" con questa motivazione: «Le minacce di morte e la sua presenza nella lista nera di Cosa nostra non lo hanno intimidito». Nel 2015 l'associazione Index on Censorship di Londra lo ha nominato fra le 17 persone al mondo che lottano per la libertà di espressione.
Ha seguito i processi più importanti su corruzione mafia e politica in Italia, nonché sul traffico di esseri umani, in particolare sugli sbarchi degli extracomunitari sulle coste siciliane. Su questi temi ha realizzato reportage per i quali ha ricevuto un riconoscimento al Premio Cronista 2003.
Nel maggio 2014 ha messo in scena con Pierfrancesco Diliberto (in arte Pif) una rappresentazione teatrale per attaccare la mafia e con ironia annientare i boss. Lo spettacolo, che ha esordito a Perugia, ha riscosso un grande successo di pubblico. È stato autore e conduttore insieme a Peter Gomez della trasmissione televisiva Impronte di mafia, ideata da Carlo Freccero, in onda fino a gennaio 2008 su RaiSat Premium. Nel 2010 gli è stato assegnato il Premiolino. Per raccontare la 'ndrangheta ha scritto nel 2013 un libro sulle donne che in Calabria si ribellano ai boss: Fimmine Ribelli.
Il Presidente della Repubblica motu proprio nel 2015 gli ha conferito l'onorificenza di Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana (da Wikipedia)

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Umberto Terracini

Umberto Terracini

06/12/2019

Umberto Terracini raccontato da Alessandra Tarquini

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Giovanni Bollea

Giovanni Bollea

05/12/2019

Giovanni Bollea raccontato da Matteo Borri

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta  Angelo Maria Ripellino 

Angelo Maria Ripellino 

04/12/2019

Angelo Maria Ripellino raccontato da Giuseppe Dierna

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Alighiero Noschese

Alighiero Noschese

03/12/2019

Alighiero Noschese raccontato da Giuseppe Sansonna

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per