[an error occurred while processing this directive] La voce di Brigitte Fontaine - Rai Radio Live - RaiPlay Radio [an error occurred while processing this directive]
Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Zoom scatti dal web di Francesca Vitale

La voce di Brigitte Fontaine

Ascolta l'audio
Brigitte Fontaine, Comme à la radio

Brigitte Fontaine
 

E' una cantante, scrittrice, autrice, compositrice e interprete francese. Dalla provincia francese dove era nata, arriva a Parigi a 17 anni, per fare teatro. Nel 1963, si rivolge al mondo della canzone e pubblica due album pop-jazz, prima di iniziare nel 1969 una lunga collaborazione con il musicista kabyle (si riferisce alla cultura berbera algerina) Areski Belkacen, col quale poi si sposa, che compone tutte le musiche di "Comme à la radio", registrato con l'Art Ensemble of Chigaco. Quest'album segna una decisa rottura con la canzone francese tradizionale e getta i primi ponti con la word music.  Brigitte Fontaine diventa allora una figura indefinibile dell'underground.

 


 

Espora differenti mondi poetici. Rinunciando alle rime, utilizzando a volte il parlato, registra allora, con pochissimi mezzi e a volte su due tracce, canzoni che trattano con ironia o gravità, secondo l'umore, temi diversi dalla morte (Dommage que tu sois mort), alla vita (L'été, l'été), l'alienazione (Comme à la radio), la pazzia (Ragilia), l'amore (Je t'aimerai) o anche l'ingiustizia sociale (C'est normal), la diseguaglianza dei sessi (Patriarcat) ed il razzismo (Y'a du lard). 

Dopo un lungo silenzio iniziato negli anni 80, a partire dal 2000 si ripropone e le sue apparizioni televisive non sono mai banali. Disturbante e sovversiva, Brigitte Fontaine lo è sempre stata nelle sue performance, poiché quando firmail Manifesto des 343 salopes nel 1971, si esprime contro la guerra in Iraq o sostiene i sans-papiers negli anni di Sarkozy.

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per