Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Zazà - Cultura, società, meridione e spettacolo

Zazà alla conquista dell'Italia

Zazà alla conquista dell'Italia
Ascolta l'audio
Gianni Amelio; Giovanni Bignami; Tony Tammaro; Paolo Pisanelli; Guido Ventura; Massoud Hossaini

Terza puntata di Zazà, in onda dal Centro di Produzione Rai di Napoli, che si apre con il racconto di "Politeama", romanzo d'esordio di Gianni Amelio, regista e autore cinematografico. La storia - ambientata nel Sud affannato degli anni Cinquanta - di Luigino, della sua infanzia di stenti e di rabbia, che lo fanno diventare adulto troppo in fretta. Fuori da ogni legame famigliare, perché la madre giovanissima è rinchiusa in un manicomio e del padre non si è mai saputo nemmeno il nome. Luigino ha un sogno: cantare alla radio e magari nella nascente televisione. Mentre cresce resistendo impavido a ogni disavventura e accettando con candore la fragilità delle proprie pulsioni, la sua voce diventa sempre più morbida e flessuosa, come quella delle dive di Sanremo e delle grandi soubrette della rivista. Che qualcuno gli propone di imitare nelle arene dei circhi o sui palcoscenici dell'avanspettacolo. Il pubblico lo applaude e lo beffeggia, lo esalta e lo umilia, senza riuscire a scalfirne la naturale innocenza. Quando la strada dello spettacolo gli viene brutalmente preclusa, Luigi decide di partire per Roma, alla ricerca di un proprio posto nel mondo, per ritrovarsi in mezzo a un'umanità sospesa sull'orlo di un invisibile precipizio. Finché una sera incontra Elide, quindicenne cameriera sola come lui, che gli farà riassaporare per un istante la dolcezza degli affetti e, subito dopo, lo strazio dell'abbandono, trascinando la sua vita in una discesa feroce dall'esito imprevedibile.

Con Giovanni Bignami, Astrofisico e divulgatore, ex Pres. ASI e INAF, vi portiamo alla scoperta di "Futuro Remoto", iniziativa di divulgazione scientica, promossa da Città della scienza giunta alla trentesima edizione. Con Bignami vi porteremo alla scoperta dell'evento di domani "Oro dagli asteroidi e asparagi da Marte. Una carrellata nel futuro dell'uomo nello spazio". Dalla fine del progetto Apollo (1972) nessuno ha più lasciato la Terra. Erano gli anni in cui il budget della NASA raggiungeva un incredibile 4% del PIL degli Stati Uniti. Da allora a oggi, la Stazione Spaziale ha rappresentato la più grande impresa di politica spaziale perché ci ha insegnato a lavorare insieme. Insieme torneremo fuori dalla Terra, verso Marte. Nel futuro globale postcapitalistico, creeremo imprese pubblico-private per trarre profitto dall'attività spaziale. Gli asteroidi sono una miniera (letteralmente) di materiali pregiati, capaci di ripagare un investitore meglio di chi avesse comprato terreni nel Klondike prima della corsa all'oro, ma anche di allenare uomini (e donne) e mezzi alle difficili missioni nello spazio profondo. Stiamo studiando una nuova propulsione per arrivare, tra vent'anni, a far crescere gli asparagi su Marte e poi, dopo qualche decennio, a visitare i pianeti delle stelle più vicine, dove ci spinge il nostro destino di esploratori.

A seguire, con il cantatore partenopeo Tony Tammaro, vi presenteremo il mondo della musica demenziale Made in Naples con il suo cantore storico (e principale) che ci porterà alla scoperta del suo nuovo tour "Tony Tammaro alla conquista dell'Italia". Ci sono voluti 25 anni di carriera a Tony Tammaro – al secolo Vincenzo Sarnelli – per tentare l'avventura fuori dai confini campani e del Sud Italia, dove le sue canzoni sono un must, piccole perle, mandate a memoria, di ironia e umorismo. Un quarto di secolo in cui il mito di Tony Tammaro ha attraversato almeno un paio di generazioni, portato con sé da chi si allontanava dalla città, contagiando amici e conoscenti e facendone un autore – oggi possiamo dirlo senza possibilità di smentita – di culto.

Con Paolo Pisanelli, regista, del film “Buongiorno Taranto - Storie ai confini della realtà” con la partecipazione di Michele Riondino, vi racconteremo le storie ai confini della realtà dalla città più avvelenata d'Europa. Un viaggio attraverso le tensioni e le passioni di una città immersa in una nuvola di smog. Le rabbie e i sogni dei suoi abitanti sono accompagnati dalla cronaca di una radio nomade e intermittente, che ogni mattina in diretta dalla città vecchia saluta i radioascoltatori: "Buongiorno Taranto!". è una radio strampalata, fatta di parole, musica e tante immagini, un cine-occhio digitale che scandisce il ritmo del film e insegue gli eventi che accadono ai confini della realtà, tra rumori alienanti e odori irrespirabili. Un viaggio sur-reale accompagnato da esplosioni di bellezza sommersa e ipnotici tramonti sul lungomare.

Lo spazio Radiodoc di Zazà a poche settimane dal terremoto che ha sconvolto il Lazio e le Marche portando con sé 294 morti è dedicato ad un esercizio di irrobustimento della memoria. Ricordate? Nei movimenti precedenti della narrazione sonora del sisma del 23 novembre del 1980, in molti furono sorpresi dalla furia degli elementi durante la trasmissione di una partita di calcio. A quei tempi le partite erano tutte la domenica. Anche nel carcere di Poggioreale e in quello femminile di Pozzuoli era domenica, un giorno festivo dietro le sbarre con la quotidianità rallentata prossima ad essere travolta da una doppia tragedia, il sisma e la follia degli uomini rinchiusi in cattività. Il carcere, contenitore degli scarti della società, viene travolto da un evento inaspettato, saltano tutte le regole, gli equilibri, uomini e donne vengono abbandonati nella paura. Ma il terremoto diventa anche l'occasione per scatenare la follia omicida delle organizzazioni criminali del tempo: non c'è tempo per avere paura, dietro le sbarre anche i sussulti della terra immediatamente di traducono in una declinazione della violenza dell'uomo sull'uomo. Marcello Anselmo ci accompagna grazie alle voci di testimoni oculari, dello storico Isaia Sales, materiale di archivio ed estratti cinematografici all'interno dell'ultimo luogo a cui si pensa quando la terra trema...

Con il vulcanologo toscano e ricercatore del Cnr Guido Ventura, uno dei più esperti nell’individuazione delle «strutture» sommerse, vi raccontiamo la scoperta di sei bocche vulcaniche sommerse scoperte nel Golfo di Napoli, così come pubblicato sulla rivista Geophysical Reserch Letters. Sei nuove bocche del Vesuvio sui fondali del Golfo di Napoli, di fronte al Vesuvio, situate a meno di 3 chilometri dalla costa, nel tratto compreso tra Torre Annunziata ed Ercolano, e hanno un diametro di circa 800 metri. Alcune si sono aperte 19.000 anni fa, altre in tempi un po’ più recenti e sono sepolte sotto il fondale marino, a una profondità compresa tra 5 e 20 metri.

Con il fotografo Massoud Hossaini (e la traduzione di Annachiara Autiero) apriamo una parentesi sul festival Artecinema, festival di film sull’arte contemporanea, dal cui cartellone abbiamo scelto «Frame by frame» di Alexandria Bombach, Mo Scarpelli (2015), film che segue l’attività di quattro fotografi afghani (Najibullah Musafer, Wakil Kohsar, Farzana Wahidy e Massoud Hossaini, vincitore del Premio Pulitzer nel 2012) mentre documentano la pericolosa realtà dei territori segnati da anni di guerra.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Ragazzi da paura

Ragazzi da paura

26/09/2021

Torna Zazà dal Centro di Produzione Rai di Napoli con a voce di Piero Sorrentino alla scoperta del Sud del nostro Paese. I temi della puntata: Ragazzi dentro; Libri e cazzotti; Fuoco sardo; Il tempo degli eroi; Gli ozi di Ercole. Disco della settimana: "Samar" di Antonella Maisto.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta James is back

James is back

20/06/2021

"James is back", il ventunesimo disco di James Senese; "In Ogliastra", storico festival dei Tacchi di Jerzu, organizzato dalla compagnia Cada die di Cagliari; Bellezza e bizzarria: Ventiquattro occhi (1954) di Keisuke Kinoshita; Giornata mondiale del rifugiato; il ritiro della Turchia dalla Convenzione di Istanbul. Percorso musicale: dedicato a James Senese.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Occasioni

Occasioni

13/06/2021

"Mente locale" dell'antropologo Franco La Cecla; il mondo dell'arte e della cultura in uscita dalla crisi della pandemia; la mostra fotografica "The Cònsequences. Le conseguenze del femminicidio"; il Festival Salerno Letteratura (nona edizione) dal 18 al 26 giugno 2021; Bellezza e bizzarria: "Giorno maledetto" (1955) di John Sturges; Finestra sul Mediterraneo: associazioni e progetti per la depenalizzazione dell'omosessualità in Tunisia. Percorso musicale: Il Marocco dei Nass El Ghiwane.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Condizioni ambientali

Condizioni ambientali

06/06/2021

Dopo la sentenza del «caso Ilva», ne parliamo con Con Salvatore Romeo, autore de "L'acciaio in fumo"; con Marco De Biasi di Legambiente Basilicata, focus sul Green Station di Potenza; in Sardegna per i 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda; Bellezza e bizzarria: Io la conoscevo bene (1965) di Antonio Pietrangeli; la ventunesima stagione dei TEATRIDIMARE; "Piazza Mercato a Napoli" di Maria Laura Longo. Percorso musicale: dalla Palestina in rivolta alla matrice mediterranea dell'insurrezione.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per