Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Il Teatro di Radio3

Luca De Filippo

Ascolta l'audio
Una serata per Eduardo

"Non è pelle d'attore quella che non regge un baffo finto"
Una serata per Eduardo
con Luca De Filippo

e con la partecipazione di Eduardo Scarpetta
alla chitarra Pino Forastiere

Abbiamo usato come intestazione della serata un aforisma di Eduardo, per indicare quanto questo grande attore e drammaturgo conoscesse i segreti, i misteri e le più recondite e misteriose alchimie della scena, distillate con sapienza infinita non soltanto nella sua scrittura ma anche nella sua presenza in palcoscenico.
Con questa serata in ricordo di Eduardo il nostro festival di teatro radiofonico, Tutto esaurito!vuole porre l’attenzione proprio sull’arte dell’attore, su quella presenza dominante della scena, di cui proprio Eduardo resta uno dei più importanti rappresentanti. Per tutti questi motivi abbiamo chiamato in causa Luca De Filippo, non soltanto, quindi, per attraversare con lui alcune pagine poetiche del padre e alcuni scritti privati dedicati proprio all’arte del palcoscenico, ma per ascoltare dalla sua diretta esperienza cosa significa scegliere la strada del teatro, quanto questo mestiere sia cambiato negli anni, cosa possa significare oggi nel complesso sistema di comunicazioni e “mediazioni” dei nostri tempi. E Luca De Filippo è un esempio di quanto quell’antica tradizione attoriale possa oggi trovare vie di rinnovamento e quanto oggi chi sale in scena abbia il desiderio di confrontarsi con quanto accade oggi nella nostra società e nelle nostre abitudini culturali e umane. Proprio all’attento lavoro che Luca De Filippo ha compiuto sulle opere di Eduardo si deve il significativo innalzamento di attenzione che in questi ultimi anni c’è stato nei confronti del repertorio paterno. Luca è andato a scavare in quella drammaturgia riproponendo testi meno noti o, quando ha deciso di affrontare i capolavori, leggendoli in maniera diversa, soprattutto cercando una chiave interpretativa differente da quella paterna, entrando così in altro modo in quella scrittura ed illuminandone altri aspetti.
Il riuscito tentativo di non congelare il repertorio paterno in stereotipi né drammaturgici né attoriali ha fatto sì che non solo altri artisti come Tony Servillo si siano avvicinati a quei testi, ma, che negli ultimi tempi anche molte giovani compagnie, attori e registi della nuova scena abbiano sentito il bisogno di avvicinarsi a quello straordinario corpus drammaturgico, operando con grande libertà su testi considerati sacri. Così è stato per L’arte della commedia messo in scena da Michele Sinisi o per Natale in casa Cupiello del quale Fausto Russo Alesi ha interpretato tutte le voci e sul quale Antonio Latella sta operando un’ardita trascrizione scenica. E tutto questo grazie alla generosità e all’attenzione di Luca De Filippo che ha concesso loro di lavorare su quelle opere.
Oltre a questi meriti va tenuto conto che Luca si è voluto misurare con altre scritture, interpretando da attore o da regista opere di Molière, di Pinter, di Beckett, di Pirandello o di Feydeau confrontandosi anche con la drammaturgia contemporanea italiana e con testi di Vincenzo Cerami, Lina Wertmuller, Indro Montanelli, provando anche l’esperienza della regia lirica con La scala di Seta di Rossini a Pesaro
Alla serata partecipa l’ultimo discendente di quella dinastia che ha scritto una parte cospicua della nostra storia del teatro, il giovane Eduardo Scarpetta, classe 1993, che porta il nome del suo illustre antenato, e che frequenta il centro sperimentale di cinematografia e che ha già calcato le scene diretto da Francesco Saponaro e da Emanuele Valenti.
La cornice sonora della serata è affidata a Pino Forastiere compositore e chitarrista acustico contemporaneo, che attraversa vari generi dal barocco al minimalismo.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Teatri in Prova - Bartolini/Baronio - Esercizi sull'abitare

Teatri in Prova - Bartolini/Baronio - Esercizi sull'abitare

14/10/2019

Cosa significa la parola casa ? Da questa domanda parte il progetto " 16,9 - Home Concert - Esercizi sull'abitare" realizzato dalla Compagnia Bartolini/Baronio per RomaEuropa Festival in scena il 26 e 27 ottobre al Teatro Biblioteca Quarticciolo.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta IL TEATRO DI RADIO3 - ARCHIVIO TEATRALE
  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta TeatrinProva - Muri: l'Assedio di Pino Carbone e il muro distopico dello IAC di Matera

TeatrinProva - Muri: l'Assedio di Pino Carbone e il muro distopico dello IAC di Matera

07/10/2019

Pino Carbone con "Assedio" e il progetto "Due: BarbablùGiuditta e PenelopeUlisse", in scena tra Napoli e Salerno, e Andrea Santantonio con Nadia Casamassima sul progetto "Matera Città Aperta - Utopie e distopie" .

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Paolo Panelli

Paolo Panelli

03/10/2019

Attore di formazione accademica, molto amato dal pubblico per i suoi personaggi radiofonici, televisivi e cinematografici, ha anche interpretato testi di autori come Cechov, Moliere o Ionesco.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Canali Overview

Nessun risultato per