Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Zazà - Cultura, società, meridione e spettacolo

Indivisibili

Indivisibili
Ascolta l'audio
Ospiti: Angela e Marianna Fontana, Edoardo De Angelis, Onofrio Piccolo, Francesco di Bella, Arturo Marzano, Maurizio Braucci, Carmine Abate

La seconda puntata della stagione di Zazà si apre con il racconto del film di Edoardo De Angelis, Indivisibili già in concorso alla 73. Mostra di Arte Cinematografica di Venezia. Ne parliamo con le due protagoniste Angela e Marianna Fontana

E di Indivisibili firma la colonna sonora il compositore e polistrumentista di Marianella, Enzo Avitabile che è anche il protagonista della novità assoluta del Pomigliano Jazz in Campania 2016 Carta bianca a Enzo Avitabile, del festival Pomigliano Jazz che ha fornito, quest’anno, al musicista simbolo di Napoli nel mondo, la possibilità di esprimersi in tutta la sua poliedricità attraverso vari linguaggi, dal jazz alla world music, dal soul alla tradizione partenopea, dall’improvvisazione alla musica ambient, portando in scena due concerti-evento unici e irripetibili, realizzati appositamente per Pomigliano Jazz 2016. Il primo andato in scena il 10 settembre, sul gran cono del Vesuvio per quello che è ormai diventato un appuntamento fisso del festival ideato e diretto da Onofrio Piccolo. Sull’orlo del cratere del vulcano più famoso al mondo è andato in scena il concerto al tramonto del soul brother partenopeo che segue quelli di Richard Galliano e Marco Zurzolo nel 2014 e del trio Enrico Rava, Maria Pia De Vito, Roberto Taufic nel 2015. Ad accompagnarlo in questa performance esclusiva e fortemente evocativa, sul palco naturale a quota 1200 metri, sono stati il contrabbassista Rino Zurzolo, storico collaboratore di Pino Daniele, il pakistano Ashraf Sharif Khan al sitar e il chitarrista Gianluigi Di Fenza
Il secondo progetto, invece, ha visto Enzo Avitabile duettare con l’Orchestra Napoletana di Jazz diretta da Mario Raja, ensemble nato nel 2005 che riunisce alcuni fra i migliori talenti della scena jazzistica campana. La scaletta oltre a ospitare composizioni dello stesso Avitabile rilette in chiave jazz include anche classici della tradizione napoletana e altri brani sorprendenti. Il concerto si è tenuto il 18 settembre al Parco delle Acque di Pomigliano d’Arco. Zazà manda in onda i brani registrati in presa diretta di entrambe le occasioni
Si continua con la musica per entrare nel vivo della colonna sonora della puntata con Francesco di Bella invitato a presentare il suo nuovo lavoro discografico. Gianturco è un quartiere di Napoli nei pressi della Stazione Centrale in piena periferia urbana ed è il luogo dove si ambienta il nuovo album di Francesco Di Bella in uscita il 30 settembre, Nuova Gianturco: storie di speranze e di sconfitte di persone emarginate le cui vite, incrociandosi in una miscela di culture ed esperienze, generano sogni e favole dal sapore inedito. Nuova Gianturco è il primo album di inediti di Francesco Di Bella dopo l’uscita dai 24 Grana, gruppo che ha guidato per oltre vent’anni e che ha collezionato numerosi riconoscimenti di pubblico e critica, ponendosi come una delle formazioni più apprezzate e rappresentative della scena indie non solo napoletana. Pur attingendo alla fantastica tradizione della canzone partenopea, da cui proviene la ricca inventiva melodica, Francesco Di Bella offre contenuti musicali contemporanei di elevata qualità che si inseriscono nel filone della miglior produzione cantautorale italiana dell’ultimo decennio. 
Con Gaetano Prisciantelli da Bari parliamo di una storia finora poco conosciuta, e raccontata nel libro Onde Fasciste dello storico Arturo Marzano edito da Carocci. Tra il 1934 e il 1943 il regime fascista utilizzò un canale radiofonico per alimentare la sua propaganda verso i paesi arabi. Da Bari andavano in onda parole e musiche in lingua araba, ascoltate da Baghdad a Marrakech. L'emittente coinvolse i maggiori interpreti musicali e gli intellettuali più in vista per trasferire nel nuovo mezzo di comunicazione i contenuti propagandistici che fino a quel momento la diplomazie avevano tentato di veicolare attraverso la carta stampata. Di questa esperienza non è rimasta alcuna traccia sonora, ma centinaia di documenti e testimonianze sono custodite negli archivi che lo storico Arturo Marzano ha consultato in Italia, Gran Bretagna, Marocco.
Lo spazio Radiodoc/narrazione sonora a cura di Marcello Anselmo, in tempo di smottamenti della crosta ricorrenti, l’ultimo poche settimane fa nell’appennino laziale e marchigiano, torna con l’esercizio di irrobustimento della memoria dedicato al sisma del 23 novembre del 1980 a Napoli e in Irpina. Attraverso la ricostruzione intrecciata di materiali originali, archivio e ambienti sonori si propone un racconto dei momenti drammatici del terremoto e degli effetti che ha sviluppato nel territorio come nell’immaginario collettivo nazionale con il suo interminabile processo di ricostruzione..

Con lo sceneggiatore Maurizio Braucci parliamo del suo esordio alla regia con “Stanza 52”, ospitato in concorso nella sezione Corti - Orizzonti della 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Protagonista del cortometraggio Vincenza Modica. In un lussuoso albergo di Napoli, la stanza 52 ha qualcosa di magico e di misterioso. A esserne a conoscenza è soltanto Serena, una stramba cameriera cinquantenne che malgrado una vita difficile non ha perso il sorriso. Mentre fa le pulizie, Serena interroga la stanza sul destino che il proprio defunto marito ha avuto nell’aldilà e la stanza sembra risponderle, ma in modo confuso. Ne nasce un dialogo surreale, durante il quale Serena racconta i propri e gli altrui peccati e affronta con semplicità un tema fondamentale della morale cristiana.

Infine con lo scrittore Carmine Abate, autore di un’opera narrativa da sempre incentrata sul tema della migrazione e del dialogo tra culture, parliamo della prima edizione degli Stati Generali della Letteratura del Sud. Tre giorni di dibattiti, incontri e spettacoli – curati dallo scrittore e giornalista Francesco Durante - dedicati agli autori meridionali e al loro rapporto con i luoghi d'origine. Il tema di questa prima edizione è Continuità/Rottura. L'evento, ospitato dal Comune di Pollica, in Cilento, ambisce a essere una chiamata a raccolta delle energie intellettuali del Sud per ragionare di sviluppo a partire dalle principali risorse disponibili: la bellezza, la storia, la cultura  

Al microfono Piero Sorrentino

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Ragazzi da paura

Ragazzi da paura

26/09/2021

Torna Zazà dal Centro di Produzione Rai di Napoli con a voce di Piero Sorrentino alla scoperta del Sud del nostro Paese. I temi della puntata: Ragazzi dentro; Libri e cazzotti; Fuoco sardo; Il tempo degli eroi; Gli ozi di Ercole. Disco della settimana: "Samar" di Antonella Maisto.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta James is back

James is back

20/06/2021

"James is back", il ventunesimo disco di James Senese; "In Ogliastra", storico festival dei Tacchi di Jerzu, organizzato dalla compagnia Cada die di Cagliari; Bellezza e bizzarria: Ventiquattro occhi (1954) di Keisuke Kinoshita; Giornata mondiale del rifugiato; il ritiro della Turchia dalla Convenzione di Istanbul. Percorso musicale: dedicato a James Senese.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Occasioni

Occasioni

13/06/2021

"Mente locale" dell'antropologo Franco La Cecla; il mondo dell'arte e della cultura in uscita dalla crisi della pandemia; la mostra fotografica "The Cònsequences. Le conseguenze del femminicidio"; il Festival Salerno Letteratura (nona edizione) dal 18 al 26 giugno 2021; Bellezza e bizzarria: "Giorno maledetto" (1955) di John Sturges; Finestra sul Mediterraneo: associazioni e progetti per la depenalizzazione dell'omosessualità in Tunisia. Percorso musicale: Il Marocco dei Nass El Ghiwane.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Condizioni ambientali

Condizioni ambientali

06/06/2021

Dopo la sentenza del «caso Ilva», ne parliamo con Con Salvatore Romeo, autore de "L'acciaio in fumo"; con Marco De Biasi di Legambiente Basilicata, focus sul Green Station di Potenza; in Sardegna per i 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda; Bellezza e bizzarria: Io la conoscevo bene (1965) di Antonio Pietrangeli; la ventunesima stagione dei TEATRIDIMARE; "Piazza Mercato a Napoli" di Maria Laura Longo. Percorso musicale: dalla Palestina in rivolta alla matrice mediterranea dell'insurrezione.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per