Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Piazza Verdi

Raccolte

Raccolte
Ascolta l'audio

La Fondazione Telethon è un ente senza scopo di lucro riconosciuto dal Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica.
Nata nel 1990 per rispondere all'appello di pazienti affetti da malattie rare, oggi come allora, è organizzata per dare loro ascolto e risposte, ogni giorno dell'anno.
E anche quest’anno seguiremo la raccolta fondi tramite donazioni.

 

Milanese di nascita ma berlinese d’adozione, Federico Albanese si avvicina al pianoforte classico in giovane età,  per poi accantonarlo per militare come polistrumentista in varie band, comporre colonne sonore per documentari.
Nel 2014 riscopre e consacra il suo amore per il pianoforte con il debutto discografico in veste solista, a due anni di distanza, il prossimo 15 gennaio pubblicherà The Blue Hour in cui Federico Albanese esplora la musica da camera e la fonde con il minimalismo neo-classico, arricchendola con elementi che spaziano dal piano al sintetizzatore, dal violoncello alla chitarra elettrica, basso,  hammond ed effetti di elettronica che lasciano ampio spazio alla fluidità di un suono caldo, intimo, avvolgente e melanconico. Il suo lavoro è stato interamente registrato con strumenti analogici che lasciano trapelare quella straordinaria imperfezione che si presenta sotto forma di piccoli rumori, che si fondono alla perfezione tra il pianoforte e l’elettronica.
Oggi per noi un’anteprima dal vivo nel nostro auditorium.

 

Una donna anziana e una giovane chiamata a farle da badante. Questi i ruoli interpretati da Maria Paiato ed Arianna Scommegna nella piece teatrale Due donne che ballano di Josep Maria Benet i Jornet per la regia di Veronica Cruciani. Tutte e due schive, energiche, sarcastiche ed eroiche. Si odiano e si detestano perché sono simili, perché ognuna ha bisogno dell'altra, e, nella solitudine delle rispettive vite, sono l'una per l'altra l'unica presenza confortante. Consumano le ore che passano insieme beccandosi, pungendosi e confessando di sé quello che solo a un estraneo si riesce a confessare. Ballano. Come balla una nave in balìa delle onde. Una minuscola storia come tante ne accadono nei grandi condomini di qualsiasi città, un microcosmo, un ecosistema esistenziale, che diventa un modo gentile, amaro e profondamente ironico di raccontare un’intera società, in cui le persone difficili e scomode sono estromesse e confinate ai margini, ad affrontare in solitudine la pista da ballo del proprio destino.

 

Il violinista Francesco Parrino ci presenta oggi parte del suo lavoro sulle composizioni di Henri Vieuxtemps riconosciuto tra i padri della scuola belga di violino. Il suo stile esalta la purezza d’intonazione, una padronanza tecnica assoluta e una grande forza espressiva che riesce a non divenire puro tecnicismo ma libero canto come ha spesso sottolineato un suo famoso allievo Eugène Ysaÿe.

L’idea di Francesco Parrino, in questa sua nuova raccolta, è quella di restituire con vigore il carattere geniale dell’opera di Henri Vieuxtemps eseguendo i pezzi per violino solo sinora tarscurati dall’industria discografica. Oggi ne avremo un esempio con le sue esecuazioni dal vivo nel nostro auditorium.

 

Paola Piacenza ci porta al cinema con Irrational Man regia di Woody Allen.

 

Michele Sinisi firma la regia di Miseria e Nobiltà dal testo di Eduardo Scarpetta.
La storia di un povero squattrinato, Felice Sciosciammocca, che costretto a vivere di espedienti per rimediare a fatica un tozzo di pane, dà vita a una fitta tessitura di trovate dialogiche e di situazioni che rappresentano la summa dell’arte attoriale italiana e di quanto di meglio la storia del teatro (in particolare quella napoletana) abbia prodotto nel tenere il pubblico inchiodato alla sedia. Miseria e Nobiltà è un Mito, dalle platee teatrali è migrato nel cinema, grazie al film di Mattioli, e nella tv, divenendo un collante sociale la cui storia oggi è evocata da alcuni passaggi che tutti in Italia ricordano e sarebbero in grado di citare.  Si tratta di un rito collettivo i cui paletti non sono più rappresentati dalla pedissequa evoluzione dialogica della storia, ma dal montaggio sulla scena di un linguaggio teatrale totalmente intonato alla complessità del contemporaneo che sta per strada, fuori dal teatro: Miseria e Nobiltà ritorna a quel testo del 1888 solo riscoprendosi rito nell’oggi. Dice Sciosciammocca nell’ultimissima battura della storia «Torno nella miseria, però non mi lamento: mi basta di sapere che il pubblico è contento.»
Miseria e Nobiltà firmata Sinisi diviene del mestiere del vivere recitando.

 

Lorenzo Mattotti è uno tra i maggiori esponenti dell’arte del fumetto, arte che per molti suoi aspetti ha addirittura rivoluzionato con il suo personalissimo stile. I suoi album sono pubblicati in tutto il mondo. Ma il suo universo narrativo spazia su quasi tutti i generi, dai libri illustrati per ragazzi ai film di animazione.
A Milano sino al prossimo 30 gennaio 2016 la Galleria Nuages propone la sua personale visione del Vietnam con chiazze di colore puro, cariche di energia e di vivacità. Una raccolta di visioni per pennello che comprende ciò che più ha attirato l’occhio e la mano di Mattotti: I mercati con la loro sovrabbondanza di merci; le moto che in Vietnam sono parte integrante della vita delle persone; la Baia di Ha Long, disseminata di isole, non  può mancare il fiume Mekong lungo il quale navigano barche in tutto simili alle nostre chiatte; poi le case di campagna architetture solitarie, alte, dalle facciate barocche a tinte pastello e infine gli esemplari umani tratteggiati come personaggi di una raccolta delle figurine.

 

Chiudiamo con la musica del giovane chitarrista Marco Giongrandi che con il suo gruppo Soares, composto da Niccolò Ricci, Pietro Martinelli e Riccardo Chiaberta, ha realizzato un lavoro dal titolo Departures. i Soares propongono una musica ricca di riferimenti non solo musicali. Ispirandosi a vari autori, tra gli altri anche Antonio Tabucchi, ogni singolo brano vuole essere un breve racconto che, attraverso immagini dalle tinte rarefatte e crepuscolari, immerge l’ascoltatore dentro un percorso che parte dal grande tema dell’inquietudine e lo trasporta verso un finale sempre luminoso.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Amore nascosto

Amore nascosto

19/09/2020

"Viviamo in un mondo in cui ci nascondiamo per fare l'amore, mentre la violenza e l'odio si diffondono alla luce del Sole." (John Lennon)

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Oltre l'eden

Oltre l'eden

04/07/2020

Oltre l'eden

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Tra cielo e terra

Tra cielo e terra

27/06/2020

Tra cielo e terra

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Correnti di ali

Correnti di ali

20/06/2020

Piazza Verdi dedica la puntata di sabato 20 giugno alla Giornata Mondiale del Rifugiato in compagnia di Moni Ovadia, Mirna Kassis, Ramin Bahrami, Maurizio Schmidt; con un percorso cinematografico realizzato da Paola Piacenza. Negli ultimi venti minuti un breve sguardo al mondo teatrale facendo tappa nel Veneto grazie a: Marta Cuscunà, Babilonia Teatri e Anagoor.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per