Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Piazza Verdi

Nome proprio

Nome proprio
Ascolta l'audio


Dall’8 all’11 ottobre 2015, presso gli edifici e i luoghi di maggiore pregio architettonico del centro storico di Messina si svolgerà la seconda edizione di SabirFest cultura e cittadinanza mediterranea. Il tema guida di questa edizione è: “fuoriLuogo” scritto tutto unito come una parola che ne tiene insieme altre.
Questo il termine  che la squadra del Festival ha scelto per richiamare l’attenzione su una delle dimensioni cruciali e problematiche del nostro tempo e del microcosmo in cui viviamo. Ne parliamo oggi con Caterina Pastura.

 

Con Luca Schieppati presentiamo la nuova stagione musicale di Spazio Teatro 89 che si apre con il concerto del pianista Francesco Libetta domenica 4 ottobre.
E proprio il Maestro Libetta aprirà il primo appuntamento con la musica dal vivo nel nostro auditorium con un repertorio che prenderà lo spunto dal titolo del suo concerto: Francesco! Un nome, un programma. Francesco Libetta è pianista, compositore e direttore d'orchestra ha studiato in Italia con Vittoria De Donno, Igino Ettorre e Gino Marinuzzi, in Francia con Jacques Castérède. A Parigi ha seguito i corsi di Pierre Boulez, Tristan Murail e Pierre-Laurent Aimard presso l'IRCAM. A Mosca ha seguito lezioni di direzione d'orchestra con Gennadi Roshdestvenskij. In seguito ha percorso una carriera del tutto insolita, dedicandosi ai comparti più segreti della letteratura ma anche ai classici, senza seguire le direttrici usuali che portano alla frequentazione di concorsi e alla incisione di dischi dedicati a un repertorio scontato, preferendo la partecipazione a Festival di casa in terre lontane, il sodalizio con artisti come Battiato, l’insegnamento, la ricerca continua in campi che vanno anche al di là della musica per la tastiera.
Questo rende ogni incontro ed intervista ricchi di propulsioni sorprendenti.

 

Un nome proprio nella prima proposta teatrale: Ivanov la prima delle grandi commedie di Anton Cechov per la regia e l’interpretazione di Filippo Dini.
Ivanov è l’uomo che desidera allontanarsi dal presente e da se stesso malato di una malattia che potrebbe contagiare gli altri come un virus: la noia.
Uno degli argomenti cardini delle conversazioni dei personaggi della commedia è proprio la noia ma i suoi personaggi sono traboccanti di vitalità e la loro noia si esprime attraverso un infuocato desiderio di resisterle. Attraverso la figura dell’uomo inutile, che non riesce a spingere il proprio cuore oltre la paralisi del proprio mondo, e la propria volontà oltre l’immobilismo, Ivanov racconta la crisi e il declino di un’intera società e di un’intera epoca. Ieri come oggi.

 

La nostra seconda proposta teatrale è tratta da uno dei più bei romanzi di Giuseppe Patroni Griffi e portata sulla scena con la regia di Benedetto Sicca anche interprete insieme a Mauro Lamantia. «La morte della bellezza – scrive nelle sue note Benedetto Sicca – non si può mettere in scena, non si può adattare e non si può ridurre. La morte della bellezza si deve leggere…». La vicenda è ambientata a Napoli nello scenario desolante di una città in guerra, dove divampa l'amore tra Lilandt, un insegnante italo-tedesco, rimasto solo, dopo la morte dei genitori, ad abitare una grande villa ormai in sfacelo, e Eugenio, un bellissimo liceale napoletano. Il racconto di una passione giovanile che si intreccia con la descrizione di una città ferita e in lotta per la vita. Una città ed un amore che si incontrano e scontrano attraverso toni romantici e crudeli, teneri ed erotici anche osceni ma che con la forza di un linguaggio alto ed aulico da renderlo lirico chiedono di entrare nella “norma”.

 

Mauro Ottolini è uno dei musicisti più importanti del nuovo jazz italiano. Lasciata l’orchestra dell’Arena di Verona per inseguire il suo vero amore, il jazz, si è velocemente imposto come leader fantasioso e sorprendente. Oggi, con il suo ensamble Sousaphonix, ci presenterà alcuni brani tratti dal suo ultimo progetto Musica per una società senza pensieri Vol. I & II“. Il lavoro è un’opera che si sviluppa fra 24 canzoni distribuite in due cd.  Sono storie, personaggi, visioni e fantasie che raccontano del desiderio di vedere un mondo dove le diverse culture finalmente si incontrano, grazie alla musica, alla poesia, all'arte, accomunate dalla gioia della condivisione, dalla felicità di accettare quello che è diverso e soprattutto unite dalla curiosità di conoscere e scoprire cose nuove. Un viaggio nello spazio geografico-sonoro e nel tempo storico-esistenziale che parte dalla foto de “L’Orchestra della Società senza pensieri” di Primolano (Borgo Valsugana), scattata nel 1921, e torna su quelle montagne dopo aver fatto letteralmente il giro del mondo. Due anni di ricerche, incontri, studi, viaggi, un’indagine sulla musica popolare che porta i musicisti dell’Ensemble Sousaphonix a inventare incontri immaginari e rivitalizzare patrimoni che vengono dall’intero globo: gli Usa degli spiritual e del proibizionismo, la Turchia, il Portogallo, Haiti, il  Giappone, Egitto, Brasile, Libano e ancora le nostre Alpi.

 

Marco Bacci  ci porta al cinema con Sopravvissuto - The Martian regia di Ridley Scott.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Amore nascosto

Amore nascosto

19/09/2020

"Viviamo in un mondo in cui ci nascondiamo per fare l'amore, mentre la violenza e l'odio si diffondono alla luce del Sole." (John Lennon)

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Oltre l'eden

Oltre l'eden

04/07/2020

Oltre l'eden

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Tra cielo e terra

Tra cielo e terra

27/06/2020

Tra cielo e terra

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Correnti di ali

Correnti di ali

20/06/2020

Piazza Verdi dedica la puntata di sabato 20 giugno alla Giornata Mondiale del Rifugiato in compagnia di Moni Ovadia, Mirna Kassis, Ramin Bahrami, Maurizio Schmidt; con un percorso cinematografico realizzato da Paola Piacenza. Negli ultimi venti minuti un breve sguardo al mondo teatrale facendo tappa nel Veneto grazie a: Marta Cuscunà, Babilonia Teatri e Anagoor.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per