Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Piazza Verdi

Ritorni

Ritorni
Ascolta l'audio

Per la stagione 2015/2016 Piazza Verdi torna a passi di danza seguendo un percorso senza muri e senza confini.Con Rino De Pace, direttore artistico di MilanOltre Festival, presentiamo la 29ª edizione del festival che conferma la sua vocazione verso la danza italiana e internazionale e le sue molteplici espressioni e declinazioni. E per la danza italiana sarò nostro ospite anche Michele Di Stefano fondatore del gruppo MK a cui il festival dedica una piccola personale.


E con piccoli passi torniamo ad occuparci di Expo ed in particolare di Musica dal vivo al Palazzo Italia. Infatti fino al prossimo 16 ottobre un’ondata di musica arricchisce il palinsesto degli eventi di Padiglione Italia, offrendo la possibilità ai visitatori di assistere ai concerti dei futuri protagonisti della scena mondiale della musica classica. Ogni giorno, dalle 20.30 alle 21.30, si esibiscono nella nuova Performance Area di Palazzo Italia i migliori allievi dei Conservatori e degli Istituti superiori di Studi musicali di tutta Italia. Ben 193 giovani musicisti appartenenti a 41 istituti musicali si alterneranno nell’esecuzione di brani dei più grandi compositori europei. Ogni territorio del nostro paese da voce alle proprie eccellenze con un ricco programma, dal titolo Vivaio talenti, in linea con il concept di Padiglione Italia: il vivaio come metafora di un luogo che aiuta le proprie risorse a germogliare. Il cartellone prevede musiche ispirate al nostro Paese. A inaugurare la rassegna, lo scorso 18 luglio, è stato il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano e oggi ospitiamo proprio alcuni giovani musicisti provenienti dal Conservatorio diretto da Alessandro Melchiorre anch’egli nostro ospite insieme a Francesca Lambertucci responsabile eventi di Padiglione Italia.


«Non correre» è qualcosa che si dice ai bambini, un ammonimento, un rimprovero. Se ti metti a correre e non stai attento c’è il rischio di perdere l’equilibrio, c’è il rischio di non vedere se arriva un’auto mentre attraversi la strada, c’è il rischio persino di morire. E la morte appare per quello che è, stupida e ridicola. Ma cosa ce ne facciamo di una morte che perde di senso? A queste domande ha cercato di dare una risposta Francesca Garolla autrice del testo teatrale Non Correre, Amleto che con la regia di Renzo Martinelli e l’interpretazione di  Elena Ghiaurov e Milutin Dapčevic, diviene uno spettacolo che, con lieve profondità, riesce a raccontare l’ironia di una morte stupida, di una tragedia evitabile. Una riflessione sul pensiero magico, secondo il quale ci si illude di poter interferire con il proprio destino. Attraverso il dialogo tra i due personaggi la trama si svela, ed emerge il legame che li unisce. Due monologhi che lentamente si intersecano e svelano il sottile confine tra “l’essere e il non essere”. Oggi tutto il cast è con noi.


Luigi Tessarollo
e Roberto Taufic ci presenteranno dal vivo alcuni brani dal loro recente lovoro discografico Painting with strings. I due artisti si presentano con un repertorio che fonde e integra le loro diverse connotazioni stilistiche, maturate in esperienze artistiche differenti ma affini. Il loro interesse per la melodia mediterranea, la musica brasiliana, la musica jazz, ha permesso questo connubio e la realizzazione di un repertorio in cui la scelta e l’esecuzione dei brani fa emergere le diverse personalità espressive, sia improvvisative che compositive e di arrangiamento. La sonorità del duo è basata sui contrasti degli strumenti impiegati, con l’abbinamento di sonorità sia acustiche che elettriche.


Paola Piacenza
ci porta al cinema con Un mondo fragile regia di César Augusto Acevedo.


Dopo il successo dei 17 anni del Suq Festival di Genova, il Suq delle Culture, bazar dei popoli che incrocia spettacoli, concerti, laboratori, incontri, artigianato e tante cucine differenti, arriva a Milano presso la Fabbrica del Vapore dal 27 settembre sino al 4 ottobre. L’obiettivo è quello di promuovere l’attivismo culturale dei giovani e nuovi cittadini attraverso il confronto e la partecipazione come base della convivenza civile, antidoto al pregiudizio e stimolo all'educazione, al rispetto e all’apertura verso il mondo. 
La direzione artistica è affidata a Modou Gueye presidente di Sunugal e Carla Peirolero, ideatrice e direttrice del Suq Festival di Genova. Oggi i due direttori saranno nostri ospiti insieme a Mirna Kassis cantante siriana, che  lavora con la Compagnia Suq e si sta diplomando al Conservatorio Genova. Tutti insieme ci presentaranno tra l’altro canzoni e poesie in arabo, wolof lingua africana senegalo-guineese ed italiano.


La Fondazione Prada
presenta fino al 3 ottobre 2015 Atlante del gesto, un ciclo di azioni coreografiche concepito da Virgilio Sieni per la nuova sede di Milano. Noi cogliamo l’occasione per incontrare Virgilio Sieni, direttore della Biennale di Venezia-Settore Danza e di Cango, Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza con sede a Firenze; oltre che danzatore e coreografo tra i più rappresentativi nel panorama europeo.
Con Atlante del gesto Virgilio Sieni pone in relazione le modulazioni del gesto e della danza nel loro percorso tra passato e presente, le variabili spaziali dell’architettura della Fondazione Prada e lo sguardo dei visitatori che affolleranno la creazione, ai quali viene offerta la possibilità di fruire di tutti i momenti della stessa: dalle quotidiane “fasi di ricerca” alle sintesi, anche queste sempre diverse, dei “cicli coreografici”.
I cinque movimenti che compongono Atlante del gesto - dedicati ad altrettanti temi che affondano le radici in un patrimonio comune inscritto nei corpi e cioè: Origine, Rituale, Annuncio, Gravità e Nudità - si dispiegano nel tessuto topografico della Fondazione, invitando i visitatori a spostarsi liberamente negli spazi per assistere sia alle “fasi di ricerca” sia ai “cicli coreografici”. Come in una stratigrafia, Atlante del gesto registra ogni mutamento in atto delineando un continuum in cui sigenerano sempre nuovi cicli di danze. Così l’archeologia del corpo rivela la sua essenza di esercizio per il futuro.


Chiudiamo le danze con il jazz del Gabriele Boggio Ferraris Quartet (Gabriele Boggio Ferraris vibrafono, Carlo Gravina sassofono, Alessandro Rossi batteria, Giacomo Papetti contrabbasso) che ci presenta dal vivo il nuovo progetto intitolato Penguin Village.
Penguin Village è un viaggio attraverso mondi sonori diversi e variegati, ma legati tra loro da un filo conduttore molto forte. I nove brani che compongono l’album rappresentano tutti un omaggio ad un luogo immaginario ed intimo racchiuso nei sentimenti del vibrafonista. Il Villaggio Pinguino (riferimento all’opera fumettistica di Akira Toriyama) è un luogo in cui ci si può tuffare tutte le volte che nella vita ci si ritrova a dover affrontare momenti difficili, un luogo nel quale sentimenti come invidia, rancore e rabbia non trovano posto.Un luogo in cui tornare ai ricordi ed agli amori dell’infanzia e dell'adolescenza, e quindi alle canzoni di artisti come Nirvana, Brian Eno e Radiohead con i quali Boggio Ferraris è cresciuto musicalmente. Un affresco verso i ricordi dell’infanzia e dell’adolescenza, impalcature granitiche e decisive nella formazione di un individuo.

Ultime Puntate e Podcast

Ascolta Amore nascosto

Amore nascosto

19/09/2020

"Viviamo in un mondo in cui ci nascondiamo per fare l'amore, mentre la violenza e l'odio si diffondono alla luce del Sole." (John Lennon)

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Oltre l'eden

Oltre l'eden

04/07/2020

Oltre l'eden

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Tra cielo e terra

Tra cielo e terra

27/06/2020

Tra cielo e terra

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni
Ascolta Correnti di ali

Correnti di ali

20/06/2020

Piazza Verdi dedica la puntata di sabato 20 giugno alla Giornata Mondiale del Rifugiato in compagnia di Moni Ovadia, Mirna Kassis, Ramin Bahrami, Maurizio Schmidt; con un percorso cinematografico realizzato da Paola Piacenza. Negli ultimi venti minuti un breve sguardo al mondo teatrale facendo tappa nel Veneto grazie a: Marta Cuscunà, Babilonia Teatri e Anagoor.

  • Ascolta
  • Podcast
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per