Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Genova per tutti - Podcast Rai Radio 3

Segui

Un podcast originale scritto e realizzato da Mauro Pescio e Daria Corrias per RAI Radio 3

Genova per tutti | Venti anni dopo il G8

Genova per tutti | Venti anni dopo il G8

Genova per tutti
Venti anni dopo il G8
 
Un podcast originale di Rai Radio 3 scritto e realizzato da Mauro Pescio e Daria Corrias
Dal 5 luglio online tutte le puntate sulle nostre piattaforme

---
20 anni dopo è possibile comprendere fino in fondo i fatti di Genova?
Il podcast “Genova per tutti” prova a farlo e solleva il problema di una riflessione senza tabù per elaborare quella ferita.

Nel 2001 Genova ospita il G8, ed è la prima volta nella storia che il dissenso e la protesta vengono incarnati da un movimento di massa che non rivendica niente per se stesso ma chiede giustizia per tutti.
Un altro mondo è possibile” è il più noto tra gli slogan che accompagnano quei giorni. Dal cambiamento climatico all'abolizione del debito dei paesi poveri, dall'accoglienza ai migranti alla parità di genere, dalla lotta all'omotransfobia a quella all'AIDS. Temi ancora oggi al centro del dibattito planetario.
Ma il G8 di Genova è anche la morte di Carlo Giuliani, la violenta repressione delle forze dell’ordine, la vergogna della Diaz e di Bolzaneto: una ferita aperta, uno dei fatti più inquietanti della nostra storia recente. 
Che eredità lascia 20 anni dopo?

Convinti che esista una verità che va oltre le aule dei Tribunali, abbiamo cercato le risposte nel confronto e nella relazione di voci e corpi di altri esseri umani. Abbiamo guardato centinaia di video, ascoltato interviste, visto film, letto libri e giornali. Seguito processi e inchieste.
Il podcast di Rai Radio 3 dal titolo “Genova per tutti”, in cinque puntate - attraverso i diari, le interviste e gli incontri con chi a Genova c'era e chi no - prova a capire che cosa è successo allora, cosa è cambiato, cosa è rimasto uguale e perché.
A parlare è un campione significativo di persone che per motivi diversi sono stati protagonisti di quei giorni: a tutti sono state rivolte le stesse domande lasciando loro di fatto a dipanare il racconto.
Attraverso le loro voci, è stato ripercorso l'evento, la sua preparazione, il suo tragico svolgimento e ciò che ne è seguito, fino ad arrivare a oggi.
Le persone che abbiamo incontrato sono: Arnaldo Cestaro, la più anziana vittima delle violenze della scuola Diaz; Alfonso Sabella, magistrato e allora capo degli ispettori del Dap (Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria); Nichi Vendola, nel 2001 vicepresidente della Commissione Parlamentare Antimafia e deputato di Rifondazione Comunista; Marco Bersani, fondatore di Attac Italia e uno dei portavoce del Genoa Social Forum; Giuseppe Pericu, allora sindaco di Genova; Lavinia Botto, avvocata del Genoa Legal Forum; Lorella Pintuso e Giuliano Magni, cittadini di Genova; Giorgio Cappozzo e Federico Mello, oggi giornalisti e allora manifestanti ed Enrica Bartesaghi, madre di Sara, una vittima delle violenze della Diaz prima e di Bolzaneto poi.
 
Alla prescrizione dei reati, alle archiviazioni e alle condanne non corrisponde una prescrizione del sentimento. Genova 2001 ha piegato gli spiriti più dei corpi, ha spazzato via un intero movimento nato dal basso segnando una generazione: in quei pochi giorni la vita democratica del nostro paese ha vissuto uno strappo che ancora non si è rimarginato.
 
Si ringrazia l’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve S. Stefano e l’archivio AAMOD, Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico di Roma, per il supporto e per i materiali.

Crediti:
Supervisione e ricerche d'archivio: Fabiana Carobolante e Giulia Nucci
Musiche: Pino Zingarelli
Tecnici di sala: Andrea Luchetti e Fiore Liborio
Tecnici del suono: Massimo Lamioni e Alfredo Morana

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per