Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Piazza Verdi

Segui

Sabato 26 settembre alle 15.00

Seconda puntata

Seconda puntata

“È meglio essere odiati per ciò che si è che essere amati per ciò che non si è.” (André Gide)

 Apriamo la puntata di oggi presentando insieme a Rossella Panarese Labanof, dentro il laboratorio di Cristina Cattaneo il podcast realizzato da radio3 e candidato al Prix Italia 2020. Si tratta di un podcast che racconta la vita e il lavoro di un gruppo di persone impegnato, ogni giorno, a ridare la voce a chi l'ha persa per sempre. Un viaggio all'interno del Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forenso dell'Università di Milano.

Abracadabra - incantesimi di Mario Mieli di Irene Serini con Irene Serini e Caterina Simonelli è un percorso teatrale diviso in tappe, chiamate studi, che indaga il pensiero e la vita dell’intellettuale italiano. Nel quarto studio che oggi presentiamo passeremo dalla dimensione circolare a quella triangolare, e dal monologo al dialogo. Due saranno infatti i personaggi in scena e andranno ad affrontare più specificatamente i legami tra identità di genere ed economia. Le domande da cui partire in questo caso sembrano scontate rispetto alle precedenti, ma hanno buone radici in campo filosofico: Quanto costa essere sé stessi? Come facciamo a ritrovarci nel supermarket dei sessualismi? Che legame c’è tra i soldi e una certa forma di godimento nell’utilizzarli? In scena troveremo due attrici con un naso da clown che cercando di togliersi quella specie di addobbo posticcio, entreranno nei difficili meandri di ciò che è reale e ciò che invece solo sembra esserlo. Nel quarto studio dialogheremo anche con un’altra forma d’arte presente in scena: l’illustrazione e l’animazione. Il moto perpetuo delle immagini animate firmate da Anna Resmini, porterà il pubblico in una dimensione da una parte illusoria e dall’altra illuminante rispetto al pensiero espresso da Mario Mieli.

Amedeo Modigliani (Dedò per gli amici più intimi) importante pittore del Novecento italiano e francese, compreso nelle principali collezioni d’arte internazionali è morto il 24 gennaio del 1920 a Parigi: nel 2020 si celebrano i cento anni dalla sua scomparsa. Il sogno. Modigliani e Jeanne Hébuterne è la memoria di un sogno e di una storia, dal libretto Jeanne e Dedò di Manrico Murzi, un’opera di teatro musicale composta da Delilah Gutman e dedicata alla vita di Amedeo Modigliani che, nell’incontro con la promessa sposa, Jeanne Hebutèrne, manifesta la pienezza di un percorso espresso attraverso l’amore per la poesia e il linguaggio più spirituale delle arti. Oggi ne parleremo con la compositrice che ci farà ascoltare dal vivo alcuni momenti tratti dallo spettacolo per pianoforte solo.

La XVII edizione di Ipercorpo Tempo Reale – Festival internazionale delle arti dal vivo si svolge negli spazi all’aperto dell’ex deposito EXATR e in parte nel futuro auditorium dell’EXGIL (ex Casa Stadio dell’Opera Nazionale Balilla, importante edificio razionalista progettato negli anni Trenta dall’architetto Cesare Valle), dal 25 al 27 settembre e dal 1 al 4 ottobre 2020 (la seconda parte si terrà nella primavera 2021). Il tema dell’edizione è il Tempo Reale, e come tale ha raccolto l’esperienza del lockdown come opportunità per produrre e veicolare nuove modalità di fare spettacolo e nuovi significati. Da numerose riflessioni è emerso che l’artista è oggi una delle figure più colpite dalla pandemia. Tra i curatori di Ipercorpo 2020 oggi incontreremo Mara Serina che ci illustrerà i dettagli del festival anche dal punto di vista logistico. Ai nostri microfoni poi anche Riccardo Fazi di Muta Imago presenti al festival con Senza Quinte né Scena spettacolo in cui il pubblico è invitato a vivere un incontro intimo e confidenziale con gli attori. I pochi spettatori attraverseranno gli spazi spogli di EXGIL compiendo, assieme a loro, percorsi immaginari, corridoi, un teatro chiuso, senza quinte né scena, dove non si può più recitare. La riflessione della compagnia romana, da sempre alla ricerca di forme e storie che mettono in relazione la sfera dell’immaginazione con quella della realtà, si è ispirata al testo pirandelliano Sei personaggi in cerca di autore tracciandone nuove e inaspettate suggestioni.

Passiamo poi a presentare l’anteprima di Festival Aperto che in tre giorni (25, 26 e 27 settembre) saranno aperti tutti e tre i teatri della Fondazione I Teatri Reggio Emilia: Valli, Ariosto e Cavallerizza. Con nove eventi – fra danza musica e circo, installazioni e performance– a rappresentare un distillato e un’anticipazione dell’intero programma a seguire. Paolo Cantù direttore del Festival Aperto e della Fondazione I Teatri ci illustrerà il programma (nel quale compare anche Simone Beneventi che sarà nostro ospite a novembre) entrando nei dettagli anche tecnico logistici e ascolteremo anche le voci di Sean Gandini, della compagnia Gandini Juggling, che presenta nel week end inaugurale un lavoro di teatro - danza ispirato a Pina Bausch e Alessandro Serra, che a Reggio terrà un laboratorio creativo i cui esiti vedranno la luce a ottobre.

Luca Mosso ci porterà al cinema con Undine regia di Christian Petzold.

Alle ore 17.00 la seconda puntata de Tutta l’umanità ne parla.

Inaugura giovedì 24 settembre alle ore 17.30 la mostra Tempo sospeso, promossa da Casa della Memoria Comune di Milano, con la collaborazione del progetto MiLiberiSe dell’Università Milano-Bicocca. Una condivisione del ricordo dei mesi di confinamento grazie alla commistione di tre forme espressive che raccontano memorie, esperienze, paesaggi a Casa della Memoria, che diventa piazza aperta alla città dal 25 settembre al 31 ottobre 2020. Ne parliamo con il fotografo Alberto Lagomaggiore che ci offre la testimonianza di quanto è avvenuto fuori dalle nostre case in quei giorni. Sono in mostra 8 delle 32 vedute di Milano realizzate dal fotografo nella primavera 2020, costruite attraverso il lento operare del banco ottico e dei negativi bianco e nero di grande formato, in una visione nota ma temporalmente non coerente con l’abituale percezione degli spazi.

A chiudere questa puntata la musica di Francesca Naibo e Namatoulee suo primo lavoro discografico. Si tratta di un disco in solo, di una musica estremamente sincera, impulsiva e sperimentale, basata sull'esperienza e volta alla ricerca del suono, ma anche molto rischiosa e provocante. La sfida è trovare una musica che vada oltre i generi, che catturi l'ascolto per la sua immediatezza di messaggio e per la sua profondità in termini di suono e che esprima al massimo grado la personalità del musicista. Francesca Naibo utilizza una chitarra semiacustica, oggetti vari (le cosiddette “preparazioni”) ed effetti (delay, overdrive, sound retainer, ring modulator) e tutti i brani sono stati registrati senza sovraincisioni. La musicista proviene dal mondo della musica classica e questo ha una forte eco nella ricerca intensa di una commistione tra il suono acustico e quello elettrico del suo strumento. Francesca indaga in profondità il suono con l'obiettivo di andare oltre i limiti dello strumento tradizionale (ecco quindi l'uso degli oggetti, dei rumori, ma anche di accordature inusuali, che permettono di ampliare il registro della sua voce), ma allo stesso tempo cercando di mantenere le dita salde su una qualità timbrica e di tocco prettamente chitarristica.

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per