Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Gli speciali di Radio3

Segui

23 maggio 2020 | Appuntamenti speciali con le trasmissioni Il teatro di Radio3, Piazza Verdi e Uomini e profeti.

Rai Radio 3 per l'anniversario della strage di Capaci

Rai Radio 3 per l'anniversario della strage di Capaci

Rai Radio 3 per l'anniversario della strage di Capaci
23 maggio 2020

Sabato 23 maggio 2020 ricorre il XXVIII Anniversario della strage di Capaci, Rai Radio 3 proporrà degli appuntamenti speciali con le trasmissioni Il teatro di Radio3, Piazza Verdi e Uomini e profeti. Quest'ultima affronterà il tema del ricordo di Falcone parlando dell'idea di giustizia che guidava le sue azioni, allo stesso tempo rigoroso e umano. Una giustizia 'giusta'. A partire da qui si tratterà la questione, dettata dall'attualità, di una società giusta, in tutte le sue declinazioni, con l'ex magistrato Elvio Fassone autore del libro Fine pena ora e la filosofa Marina Lalatta Costerbosa.

Alle 15.00 a Piazza Verdi andrà invece in onda la puntata speciale: “I giorni da Falcone a Borsellino”.
Quante parole scorrono in 57 giorni? Chi ha rubato il diario di Giovanni Falcone al ministero della Giustizia? Chi ha rubato l'agenda rossa di Paolo Borsellino in via d'Amelio? Cosa c'era nel diario di Giovanni Falcone? Cosa aveva annotato Paolo Borsellino nei 57 giorni che gli restarono da vivere dopo la morte dell'amico di una vita? Le tracce dei ladri di parole si sovrappongono nel corso di una narrazione che, per la prima volta su un palcoscenico, mette a nudo ritardi e misteri delle indagini. E poi cambio di scena. Dai pizzini criptici di Provenzano a una traccia che porta alla cassaforte di Vito Ciancimino, dal misterioso ruolo di una donna senza volto alle deviazioni di una parte dell’apparato investigativo. Tutto questo in due spettacoli teatrali. Sono passati 28 anni da quel 23 maggio 1992. In occasione dell’anniversario della strage di Capaci, Piazza Verdi sabato 23 maggio 2020 manda in onda per la prima volta gli spettacoli opera-inchiesta sui misteri delle stragi Falcone e Borsellino "Le Parole Rubate" e “I Traditori” scritti da Gery Palazzotto e Salvo Palazzolo, concept di Gery Palazzotto, musiche composte ed eseguite da Marco Betta, Fabio Lannino e da Diego Spitaleri.
A cercare le parole rubate di Falcone e Borsellino l'attore Gigi Borruso. Non mancheranno gli interventi di tutti gli autori e del Sovrintendente del Teatro Massimo Di Palermo Francesco Giambrone intervistati da Oliviero Ponte di Pino.

Infine, la sera alle 20.30 manderemo in onda Pizzo, canti di denuncia, uno spettacolo di Riccardo Lanzarone con le musiche di Fabio Gesmundo (realizzato con il sostegno di ADDIOPIZZO MAT TEATRO REH Recording Studio). Lo spettacolo debutta a Rai Radio 3 perché, causa emergenza Covid, non è potuto andare in scena.

Il progetto è nato dal fortunato e prezioso incontro tra l’attore siciliano Riccardo Lanzarone e il comitato ADDIOPIZZO, un movimento aperto che nasce a Palermo e che agisce dal basso, facendosi portavoce di una “rivoluzione culturale” contro la mafia. È formato da tutte le donne e gli uomini, i ragazzi e le ragazze, i commercianti e i consumatori che si riconoscono nella frase “Un intero popolo che paga il pizzo è un popolo senza dignità”. L’idea che questa collaborazione vuole portare avanti, che è insita nell’associazione e di cui l’attore si fa specchio e voce è quella di veicolare, attraverso l’atto teatrale, il messaggio per cui denunciare un’estorsione non è un atto impossibile: è un atto da eroi senza dover ricorrere a super poteri. Non deve passare l’idea che per opporsi all’ingiustizia del racket e della mafia ci voglia chissà quale coraggio: denunciare è la normalità e tutti siamo in grado di farlo. Per queste ragioni, Riccardo Lanzarone scrive una raccolta di racconti sul mondo del racket in Italia con l’obiettivo di sensibilizzare e diffondere la lotta al racket.

Riascolta lo spettacolo >>

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per