Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Decanter

Segui

Pesce ragno o tracina

 

Il pesce ragno, detto anche raganella, aragna o tracina, è molto diffuso in tutto il Mediterraneo.

Tutti lo temono per le sue punture ma in pochi ne conoscono la bontà

E’ comunemente annoverato fra i pesci poveri ma la sua carne è bianca, rosata, delicata e compatta.

Entra nei più classici brodetti o fritture ma è ottimo anche crudo (previo abbattimento in congelatore) in carpaccio o sottoforma di tartare.

In pescheria il prezzo varia in base alle dimensioni, dagli  8 €/kg fino a un massimo di 20 €/Kg

Questo pesce vive bassi fondali sabbiosi di tutto il mar Mediterraneo. Le sue dimensioni variano da 15 a 53 cm.

Ha un corpo cilindrico ma appiattito sul ventre, con testa arrotondata, bocca molto grande rivolta verso l'alto e occhi posti molto in alto sulla testa.

Si infossa nel fondale sabbioso, lasciando liberi solo gli occhi e le spine velenifere. Quando una preda capita a portata di bocca esce velocemente dal nascondiglio per divorarla.

Si ciba di piccoli pesci e crostacei.

Non ha molti predatori, poiché la loro puntura dolorosa è un'esperienza terribile per chiunque provi a divorarle

Si dice che i pescatori che si pungevano in antichità venissero legati per evitare che si uccidessero buttandosi a mare.

In caso di puntura per inattivare il veleno, che si distrugge alla temperatura di 50 gradi, bisogna immergere la zona colpita dal pesce ragno in acqua più calda possibile per mezz'ora o un'ora.

Il veleno non è pericoloso per l'uomo e tutto si risolve in fretta. Può accadere che per lo shock doloroso l'organismo reagisca con nausea, vomito, tremori, svenimenti e giramenti di testa. E’ allora opportuno recarsi al pronto soccorso.

 

Noi ce lo facciamo sfilettare dal nostro pescivendolo di fiducia così non rischiamo nulla.

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Isoradio

Rai Radio 1 Sport

Rai Radio 2 Indie

Rai Radio 3 Classica

Rai Radio GR Parlamento

Rai Radio Kids

Rai Radio Live

Rai Radio Techetè

Rai Radio Tutta Italiana

Canali Overview
Apri lista canali

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta Audio successivo Avanti di 15 secondi Ripeti
VolumeVolume off

Riproduzione casuale Audio precedente Indietro di 15 secondi Ascolta la diretta Avanti di 15 secondi Audio successivo Ripeti
VolumeVolume off Apri il player
Nessun risultato per