Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Tre Soldi

Oltre lo sport | di Giampiero Vigorito | #3

Ascolta l'audio
#3 | Maurizio Mercuri | Il codice genetico dei ricordi non ha scansioni temporali, viaggia per altre strade, segue impulsi ancestrali. Il profumo dell'erba appena bagnata, il suono dei chiodi delle scarpette che graffiano la pista, il vento che ti danza intorno, il raccoglimento in un silenzio quasi mistico prima dello sparo dello starter.

Ultime Puntate

Ascolta Isole d'inverno | di Graziano Graziani

Isole d'inverno | di Graziano Graziani

16/04/2018

#1 | PELLESTRINA – 45° parallelo N, 12° meridiano E | Pellestrina è un'isola stretta e lunga, quella che chiude la laguna di Venezia tra il Lido e Chioggia. Sembra quasi una strada interurbana che scorre sull'acqua. E' tra le isole meno conosciute a livello turistico: qui non ci sono i vetri di murano, i campi di Sant'Erasmo o le chiese di Torcello. Ma forse, proprio per questo, quella cultura marinara che animava in passato la laguna fa subito capolino tra le barche del porto e nei racconti della gente. Grazie alla sua strana forma e alla sua posizione, Pellestrina mantiene un forte carattere lagunare ma è davvero molto diversa da Venezia. Sembra un po' come trovarsi nella periferia di una città d'arte, quei luoghi meno conosciuti ma altrettanto densi di storia. E in effetti è proprio così: basta fare una passeggiata lungo il "murazzo", una fortificazione che attraversa tutta l'isola e impedisce che venga mangiata dalle acque. Fu costruito per difendere Venezia dalle acque e per realizzarlo fu chiamato un importante architetto dell'epoca. E' un po' come una spina di pesce che ne segna il dorso e la consistenza. A percorrerlo d'inverno, la mattina, mentre il vento ti soffia in faccia, non si incontra nessuno. Ti viene persino il dubbio che l'isola sia abbandonata. Solo ogni tanto si sente il rumore di un autobus che corre verso il Lido o verso Chioggia.

  • Ascolta
  • Opzioni
Ascolta Isole d'inverno | di Graziano Graziani

Isole d'inverno | di Graziano Graziani

19/04/2018

#3 | CARLOFORTE – 39° parallelo N, 8° meridiano E | L'isola di San Pietro si trova a sud della Sardegna, nell'arcipelago del Sulcis, non molto lontana dalla costa. Il comune principale dell'isola è Carloforte, che a volte nei discorsi dei turisti finisce per sostituire erroneamente quello dell'isola stessa. E' un posto dalle origini particolari, che si rintracciano fin dal dialetto del posto: il tabarchino è una parlata simile al ligure, ma prende il nome da una piccola isola tunisina – Tabarca – dove secoli fa dei marinai genovesi andarono a vivere e lavorare in accordo con il Bey di Tunisi. Dopo averla colonizzata ripiegarono qui. Di questa antica storia resta traccia nelle parole degli isolani. A Carloforte è morto Sergio Atzeni, uno degli scrittori sardi più interessanti della fine del Novecento. Con Giuseppe Boy, che mi accompagna nel viaggio, decidiamo di andare a vedere il posto dove si è gettato in mare una giornata ventosa, percorrendo a piedi scogliere e sentieri di rocce a strapiombo. Un luogo che raccoglie tutta la natura invernale dell'isola.

  • Ascolta
  • Opzioni
Ascolta Isole d'inverno | di Graziano Graziani

Isole d'inverno | di Graziano Graziani

20/04/2018

#4 | STROMBOLI – 38° parallelo N, 15° meridiano E | Stromboli è conosciuta soprattutto per il suo Vulcano. E in effetti la piccola isola è determinata da "Iddu" (come lo chiamano gli isolani) che, come un'antica divinità, fa costantemente sentire la sua presenza e la sua indole forse benevola ma non per questo meno inquietante. Siamo nell'arcipelago delle Isole Eolie, in Sicilia. La quarta e ultima tappa del mio viaggio nelle isole d'inverno ci porta in qui, in un'isola affollatissima d'estate ma che nei mesi freddi conta meno di 400 persone. L'inverno di stromboli è molto breve, rigido forse appena due mesi l'anno, anche se si fa sentire. Può capitare che i traghetti non partano e in quest'isola, dove non ci sono le auto e possono attraccare solo piccole navi, significa rimanere completamente isolati. La cosa non preoccupa più di tanto chi vive qui: è il prezzo da pagare per quella pace totale che l'isola regala soltanto nei mesi più freddi. E poi, dall'altro lato dell'isola, c'è Ginostra. Un luogo votato alla pace isolana più estrema. E' un posto bellissimo ma quasi spopolato, visto che i residenti sono appena trenta. Ginostra si trova così a vivere una contraddizione complessa: vivere così tanto fuori dal tempo è il suo fascino e la sua essenza, ma in questo modo rischia di trasformarsi in paese fantasma d'inverno e un parco turistico d'estate.

  • Ascolta
  • Opzioni
Ascolta Oltre lo sport | di Giampiero Vigorito | #1

Oltre lo sport | di Giampiero Vigorito | #1

09/04/2018

#1 | Giuseppe Abbagnale | Quel numero incalcolabile di uscite in barca alle prime luci del giorno, la massa di energie spese per forgiare muscoli polmoni a fendere l'acqua con la leggerezza di un cormorano lo hanno portato a vincere qualcosa come sette mondiali e due ori Olimpici scanditi indissolubilmente dalla voce di Giampiero Galeazzi.

  • Ascolta
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Canali Overview

Nessun risultato per