Benvenuto in RaiPlay Radio. Questa la legenda per navigare tra i contenuti tramite tastiera. I link principali corrispondenti alle varie sezioni del giornale sono stati associati a tasti di scelta rapida da tastiera. Premere ALT + la lettera o il numero desiderat0 + INVIO: ALT + 1 = Vai al canale Rai Radio 1
ALT + 2 = Vai al canale Rai Radio 2
ALT + 3 = Vai al canale Rai Radio 3
ALT + 4 = Vai al canale Rai Radio Tutta Italiana
ALT + 5 = Vai al canale Rai Radio Classica
ALT + 6 = Vai al canale Rai Radio Techetè
ALT + 7 = Vai al canale Rai Radio Live
ALT + 8 = Vai al canale Rai Radio Kids
ALT + 9 = Vai al canale Isoradio
ALT + 0 = Vai al canale Gr Parlamento
ALT + P = Play - ascolta la radio

Radio3 Mondo

La società civile afgana si rivolta contro i Talebani

Ascolta l'audio
In Afganistan nessuno può vincere militarmente, Trump non prenderà misure drastiche, gli Usa non vogliono andar via dalla regione perché rappresenta un luogo strategico. Gli altri attori della regione vedono questo come una minaccia.

“Il nostro sangue è finito”. Sono arrabbiati e stanchi gli abitanti di Lashkar Gah: l’ennesima autobomba ha aggiunto 14 persone alla lunga lista dei morti in Helmand, la provincia afgana più dilaniata del paese e importante bastione talebano. Questa volta però, a differenza delle altre, la rabbia e la rassegnazione degli abitanti hanno superato un limite nuovo. C’è modo di reagire a una guerra che sembra infinita?, si sono chiesti. Il governo e i talebani hanno ripetutamente fallito ogni tentativo negoziale; gli Stati Uniti hanno da tempo dimostrato una chiara incapacità nel mediare. Chi resta? Il popolino, quello che non vuol più essere l’agnello sacrificale di una guerra inutile. I cittadini di Lashkar Gah la settimana scorsa hanno preso in mano le redini della situazione e organizzato una marcia verso Musa Qala, per andare a negoziare con i capi talebani. Sono seguiti tendoni, sit-in e uno sciopero della fame. Un’iniziativa della società civile afgana importante, e che mostra un movimento interessante nel bel mezzo di un conflitto stagnante, la cui cronicità si perpetua con tentativi abortiti di mediazione.

Lunedì 9 aprile Marina Lalovic ne parlerà con Emanuele Giordana, giornalista, storica voce di Radio3Mondo e autore del libro Viaggio all'Eden. Da Milano a Kathmandu (Laterza, 2017).


E ancora, cosa fanno gli USA in Afghanistan? Ne parliamo con Andrew Spannaus, giornalista e analista americano autore di “Perché vince Trump” (edizioni Mimesis) e direttore e fondatore di Transatlantico.info. Affronteremo poi anche il tema delle ONG sotto pressione in Afghanistan, ne parliamo con Filippo Ungaro, direttore Comunicazione di Save the Children.
 

Ultime Puntate

Ascolta Il menu della pace per le Coree

Il menu della pace per le Coree

26/04/2018

Si abbassa la voce della propaganda e si prepara la tavola della pace tra le Coree.

  • Ascolta
  • Opzioni
Ascolta Negli USA il sindacalismo resiste nei videogiochi

Negli USA il sindacalismo resiste nei videogiochi

25/04/2018

Una puntata tutta americana, da sud a nord, cercando di capire le regole del "nuovo" narcotraffico in Colombia e andando poi a studiare la realtà sindacale USA attraverso il sindacato dei creatori di videogiochi.

  • Ascolta
  • Opzioni
Ascolta Armenia, il richiamo della piazza

Armenia, il richiamo della piazza

24/04/2018

Armenia e Uzbekistan: dalle proteste in piazza a Erevan al cambiamento in corso nell'ex repubblica sovietica dell'Asia centrale

  • Ascolta
  • Opzioni
Ascolta Turchia, uno Stato di emergenza

Turchia, uno Stato di emergenza

23/04/2018

Le elezioni anticipate al 24 giugno in Turchia, originariamente fissate per novembre 2019 e la crisi dell'Egeo. Cosa accade tra Atene e Ankara?

  • Ascolta
  • Opzioni

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Canali Overview

Nessun risultato per