Neve

Capitolo 1 | di Marco Lodoli

Capitolo 1 | di Marco Lodoli

Capitolo 1

di Marco Lodoli

Sono più di vent’anni che Giacomo non torna a casa: era partito perché qualcosa lo spingeva a muoversi, a fuggire dai soliti discorsi lamentosi, dall’inerzia che ha mille ragione per frenare la vita e un solo torto: che la vita va avanti comunque, anche senza di te, e allora bisogna salire su un treno, una nave, un razzo e andare. Dall’Australia Giacomo ha cercato di mantenere i rapporti con i fratelli e gli amici, ha ospitato i nipoti, ha mandato soldi quando qualcuno batteva cassa, ha scritto, telefonato, spedito fotografie della prima moglie e della seconda, e anche del deserto australiano. E un giorno, alla fine di questa estate, ha capito che sarebbe stato bello ritrovarsi tutti insieme nella casa di campagna, a Natale, tutti quanti, perché a un certo punto bisogna fare l’appello e interrogarsi, giustificarsi, guardarsi negli occhi. E così ha spedito a tutti questo messaggio: “Dal 23 dicembre al 27 siete miei ospiti nella nostra vecchia casa: ci saranno regali e sorprese, ci sarà la neve e il fuoco nel camino, ci saremo noi.” Hanno risposto quasi tutti, Michele, il fratello maggiore, gli ha detto che la casa è ridotta male, che da tanto tempo nessuno più la abita perché il tetto fa acqua e la corrente è stata tagliata. Tante spese e nessuno che aveva voglia di coprirle, fai tu, faccio io, fa lui e la casa va in rovina. “Non vi preoccupate, vi aspetto il 23, andrà tutto bene”. Così Giacomo ha risposto, e poi ha preso un aereo, è sbarcato a Fiumicino, ha affittato una macchina e in serata era davanti alla casa. Aveva conservato le chiavi, giravano ancora nella serratura. Dentro era buio, faceva freddo, l’aria era bagnata. Era una sera di settembre, aveva tre mesi per mettere tutto a posto. Dopo tre giorni una squadretta di muratori rumeni era già al lavoro, e lui era già andato negli uffici giusti per pagare e riattaccare luce, gas, telefono. Ha trovato un giardiniere peruviano per sistemare la giungla attorno casa, potare gli alberi, le siepi, rasare il prato, piantare cespugli di ortensie e begonie. Ha comprato anche un cannone sparaneve, reliquia di una stazione sciistica in disarmo, perché ad amici e parenti aveva promesso la neve, e neve e pace dovevano esserci per tutti.
 

[an error occurred while processing this directive]

Caricamento...

Ascolta le dirette

Rai Radio 1

Rai Radio 2

Rai Radio 3

Rai Radio Tutta Italiana

Rai Radio Classica

Rai Radio Techetè

Rai Radio Live

Rai Radio Kids

Rai Isoradio

Rai Radio GR Parlamento

Canali Overview

Nessun risultato per